Tra le bellezze dell’Andalusia, nell’affascinante Spagna del sud

andalusiaL’Andalusia è una regione magica situata a sud della Spagna, per secoli dominata dagli arabi ha sviluppato un carattere tutto suo, sia dal punto di vista culturale che architettonico. Si tratta di una regione autonoma spagnola affacciata sul mare, che si estende dalle leggendarie colonne d’Ercole dello Stretto di Gibilterra fino alle vette della Sierra Nevada, delimitata a nord dalla Sierra Morena.

Bagnata a ovest dall’Oceano Atlantico ed a est dal Mare Mediterraneo presenta nelle zone costiere un clima mite, prettamente mediterraneo, che diventa semi-continentale nelle alture dell’entroterra che, nella Sierra Nevada, raggiungono i rilievi massimi di tutta la penisola iberica. Una vacanza in Andalusia è una tappa irrinunciabile per chi ama la movida, l’estate e le svariate bellezze architettoniche e naturali che la regione offre. L’Andalusia è anche calore umano, non sarà difficile sentirti a casa e non volere fare ritorno a casa.

Scoprendo l’Andalusia e le sue città principali

Le cose da vedere in Andalusia sono tantissime e questa regione sarà sicuramente in grado di regalarvi ricordi che resteranno per sempre nel vostro cuore. Ecco i centri di maggiore interesse di questa regione.

La splendida Siviglia

La meta più ambita dai turisti in vacanza nell’Andalusia è la strepitosa città di Siviglia, la quarta città più popolosa di tutta la penisola iberica. Si tratta di una città sviluppata lungo il corso del fiume Guadalquivir, centro nevralgico della sua trafficata vita. Unico porto fluviale della Spagna, visitare Siviglia significa immergersi in un intricato labirinto di fastosi palazzi in stile arabo grandi come città i cui silenziosi cortili hanno ispirato artisti di tutti i tempi.

Le trafficate stradine della città nascondono splendidi monumenti e parchi e giardini che aggiungono tanto verde alla sinfonia di colori con cui la città si presenta agli occhi dei visitatori. Sembra impossibile non accorgersi della permanenza della cultura musulmana nella città iberica e un chiaro esempio dell’architettura moresca è la meravigliosa Plaza de España che, con le strutture semi-circolari degli edifici e il canale da essi racchiuso, sovrastato da quattro ponti in piastrelle di ceramica che rappresentano gli altrettanti regni della Spagna di un tempo, si affaccia su un monumentale giardino.

Importantissima da visitare è anche la Giralda, l’altissima torre che offre una visione dall’alto della città e che un tempo era il minareto di una moschea abbattuta in seguito alla ripresa Cattolica della spagna e sulla quale adesso giace una cattedrale di più recente costruzione. Ed è proprio questa cattedrale, l’Alcazar, un’altra delle irrinunciabili tappe della città Andalusa, un carosello di colori, un caleidoscopio di vetrate e strutture che uniscono la tradizione moresca a quelle gotiche e barocche dell’Europa del tempo.

Per un assaggio della movida sivigliana è d’obbligo un tour sul lungofiume dal Puente San Telmo al Puente de Isabela II, intarsiato di bar e ristoranti alla moda del centro andaluso. Da visitare anche il Barrio di San Bartolomè, un intreccio di stile barocco, gotico e rinascimentale e le Chiese di Santa Maria la Blanca e de Santa Magdalena, la Plaza de San Francisco e la Casa de Pilatos. Andando a Siviglia non si può non andare a vedere il museo del Flamenco, per avere un assaggio della vita gitana e vi assicuriamo che guardare dal vivo uno spettacolo di questa famosissima danza folkloristica è davvero irrinunciabile. Siviglia è una città da vivere, sempre sveglia e pronta a spensierati momenti e una giusta misura di divertimento.

La caratteristica Granada

Racchiusa tra le spigolose vette della Sierra Nevada e globalmente conosciuta per l’Alhambra, forse il monumento più visitato di tutta la Spagna. Si tratta di un complesso di palazzi in stile islamico Mudejar granadino dell’arte andalusa, una città, una fortezza, un palazzo… una struttura polivalente che merita di essere vista e che le parole non possono descrivere. La zona di Granada è inoltre molto ambita per la presenza di piste sciistiche e delle meravigliose spiagge della costa Tropical de Motril.

C’è una frase bellissima di Granada che dice: ” Dale limosna mujer, que no hay nada como la pena de ser ciego en Granada” (dai elemosina Signora, che non c’è niente come la pena di essere cieco a Granada).

Cordova o Cordoba

Questa città può essere considerata la roccaforte musulmana della Spagna. Si tratta di una città antica, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, perfetto connubio di tutte le culture che l’hanno attraversata nei secoli. Centro della nevralgica città è la Cattedrale Mezquita e la città sembra crescerle intorno. Un altro importantissimo esempio di arte è la Medina Azahara, situata appena fuori dalla città come lo sono anche i parchi della Sierra de Cardeña y Montoro a Los Pedroches, Sierra de Hornachuelos e Sierras Subbéticas che permettono, agli amanti della natura, di trascorrere il tempo all’aria aperta e praticare sport nella natura più incontaminata.

Malaga

La Capitale della costa del Sol, affacciata sul mare è porto di attracco per tantissime crociere, è una città compatta e i centri di maggiore interesse sono tutti concentrati intorno al centro della città, non molto lontano dal porto. Patria di Pablo Picasso, in questa città avrete modo di esplorare la Cattedrale di Malaga (La Monquita), il Museo di Picasso, l’Alcazaba ed il Teatro Romano, il castello e la collina di Gibralfaro e la chiesa di Santiago (dove venne battezzato Pablo Picasso). Da non rinunciare, un giro in centro e una fermata per le inimitabili tapas.

Jaen

Si tratta di una città andalusa che nella sua storia ha visto varie dominazioni, tra musulmane e cristiane nei vari secoli della sua storia. E’ sicuramente una città giovane e frizzante, con un clima prettamente mediterraneo sullo sfondo della Sierra Morena. Consigliamo di visitare il Castello di Santa Catalina e la Cattedrale di Santa Iglesia che si ergono sulla città offrendo panorami spettacolari, nonché il Palacio de Villardompardo, del XVI secolo, palazzo rinascimentale simbolo della dominazione araba e l’arco di San Lorenzo e la dorata Capilla de San Andres, realizzati nel caratteristico styile mudejar, ibrido tra architettura occidentale e araba.

Cadice

Irrinunciabile una visita a quella che viene spesso considerata una delle città più antiche di tutta l’Europa, già centro di commerci nell’era fenicia. Circondata da sfavillanti spiagge sabbiose, offre un clima caldo e piacevole, perfetta per una vacanza giovanile e spensierata. Assolutamente da vedere sono la Catedral Nueva, la torre de Poniente, il Barrio del Populo, il teatro romano, il museo di Cadice, la plaza de Espana e la Playa de la Caleta e i due Castillos.