I tempi per la notifica della multa

Tempi di notifica della multa_800x410Calcolare correttamente il termine entro il quale deve essere notificata una multa per violazione al codice della strada non sempre è molto semplice.

La corretta individuazione dei termini a cui fare riferimento è molto importante, poiché calcolare male il termine per la notifica della multa potrebbe portare al rigetto di un eventuale ricorso per una multa erroneamente ritenuta notificata oltre i termini di legge.

Entro quanto tempo deve essere notificata una multa

Come chiarito dal Ministero dell’interno con la nota 16968/2017, fatta eccezione per il caso in cui sia necessario acquisire informazioni da altri organi, il verbale deve essere notificato entro novanta giorni dalla data in cui è stata commessa l’infrazione.

Quindi come chiarito dalla richiamata nota – come confermato da diverse sentenze della Corte di Cassazione – è possibile affermare che anche in caso di accertamento dell’infrazione attraverso autovelox o altri dispositivi (ad esempio tutor, telelaser, ecc.) il momento dell’accertamento e dunque il momento da cui decorre il termine per la notifica della multa è quello in cui viene rilevata l’infrazione non quello in cui viene visionato la foto scattata dal dispositivo (fonte Soluzione Multa – Gli Specialisti dei Ricorsi contro le Multe).

Come capire se i tempi di notifica della multa sono stati rispettati

Chiarito che il termine per la notifica della multa inizia a decorrere dal momento in cui viene rilevata l’infrazione è necessario chiarire a quale data si deve fare riferimento per capire se la notifica è stata effettuata entro i tempi previsti dalla legge.

La data a cui fare riferimento per calcolare il tempo per la notifica della multa è quella in cui l’organo che ha accertato l’infrazione ha consegnato il verbale al servizio postale per la consegna.

Quindi la data a cui si deve fare riferimento non è quella di consegna del verbale, ma quella in cui il verbale viene affidato per la spedizione.

Questo significa la notifica può considerarsi avvenuta nei tempi se l’organo che ha rilevato l’infrazione ha consegnato il verbale al servizio postale entro novanta giorni dalla commissione dell’infrazione.

Va precisato che se la notifica si perfeziona al momento della consegna al servizio postale i termini per presentare ricorso (al prefetto o al Giudice di Pace) ed il termine per pagare la multa con lo sconto del 30% decorrono dalla data in cui il verbale viene effettivamente notificato al destinatario dello stesso.

In quali casi la multa può essere notificata oltre novanta giorni dopo l’infrazione

In alcuni i tempi per la notifica della multa possono allungarsi e quindi il verbale può essere notificato oltre novanta giorni dopo l’infrazione.

Un primo caso è quello preso in esame anche dalla circolare del ministero dell’interno – già richiamata – ovvero l’ipotesi in cui sia necessario richiedere ulteriori informazioni ad altri organi.

In tal caso il termine per la notifica della multa inizierà a decorrere non dal momento dell’infrazione, ma da quello in cui l’organo che ha accertato la violazione riceverà le informazioni richieste.

I tempi per la notifica della multa subiscono un allungamento anche in caso di infrazione commessa con un’auto a noleggio, in questo caso il verbale dovrà prima essere notificato alla società di noleggio la quale dovrà poi comunicare le generalità del titolare del contratto.

In questo caso, pertanto, il termine per la notifica della multa subisce un allungamento poiché inizierà a decorrere dal momento in cui l’organo accertatore riceverà la comunicazione da parte della società di noleggio.