Weekend Culturale tra Hotel Firenze Centro 4 Stelle e Opere d’Arte

florence-297274_640_800x531Firenze è una favolosa città che pullula di opere e costruzioni rinascimentali, ma anche di numerosi musei e gallerie. Se si desidera visitare Firenze Centro, ecco alcune attrazioni da non perdere assolutamente.

Galleria degli Uffizi: si trova in Piazzale degli Uffizi 6 e nelle sale di questo museo sono esposte opere di Caravaggio (Bacco, Il Sacrificio di Isacco e Lo Scudo di Medusa), Botticelli (La Nascita di Venere), Raffaello Sanzio (Madonna del Cardellino), Artemisia Gentileschi (Giuditta che decapita Oloferne) e di molti altri ancora. Per evitare lunghe file , si consiglia l’acquisto dei biglietti di ingresso online ai quali si può abbinare anche una visita guidata.

Ponte Vecchio: è uno dei ponti più famosi del mondo e rappresenta un simbolo della città. Viene attraversato dal fiume Arno e nelle vicinanze si trovano numerosi negozi e locali dove poter fare shopping e rilassarsi.

Cappella Pazzi: capolavoro di Filippo Brunelleschi, è uno degli esempi più eclatanti di edificio del Rinascimento. Si chiama così perché, nel 1429, Andrea de’ Pazzi fece costruire una cappella dedicata a Sant’Andrea per adibirla a tomba famigliare. Al suo interno sono presenti la splendida cupoletta realizzata da Luca della Robbia, decorata con fregi policromi, ma anche delle raffigurazioni del cielo.

Cattedrale di Santa Maria del Fiore: è meglio conosciuta come il Duomo di Firenze e al suo interno si trova un’opera così maestosa che per fotografarla interamente occorre sdraiarsi a terra: Il Giudizio Universale di Vasari e Zuccari, capace di far restare a bocca aperta chiunque si fermi ad ammirarlo.

Battistero di San Giovanni: situato proprio davanti al Duomo di Firenze, è un’opera dedicata al patrono della città. L’edificio ha una forma ottagonale e le sue origini risultano tuttora un mistero. Dentro si trovano tre porte di bronzo che rappresentano San Giovanni, Gesù Cristo e gli Evangelisti con i padri della chiesa. La prima è opera di Andrea Pisano, mentre le altre due di Lorenzo Ghiberti. La cupola è invece decorata da uno stupefacente mosaico dorato, che fu realizzato da Jacopo, un frate francescano.

Palazzo Vecchio: è la sede del Comune di Firenze e al suo interno è possibile ammirare opere del Ghirlandaio, di Donatello, del Verrocchio, di Giorgio Vasari e di Michelangelo. La sua struttura è il tipico esempio di architettura del ‘300.

Fontana del Nettuno: fu realizzata in 5 anni (1560-1565) da Bartolomeo Ammannati, che vinse un concorso bandito da Cosimo de’ Medici per la prima fontana pubblica. Rappresenta le vittorie marinare avvenute durante il governo del Granducato di Toscana (progettazione di Livorno e istituzione dell’Ordine di Santo Stefano, organo volto a tutelare la sicurezza del trasporto di merci e persone nel Mar Mediterraneo). Quest’opera in pregiatissimo marmo di Carrara, chiamata anche il Biancone, subì dei danni perché in passato fu utilizzata come lavatoio, vandalizzata e bombardata. Nel 2005 un turista, nel tentativo di arrampicarsi sulla statua, purtroppo gli staccò una mano.

Museo Casa di Dante: è la casa natale dell’autore della Divina Commedia, ora adibita a museo distribuito su tre piani, dove sono stati raccolti suoi documenti e opere, ma anche reperti dell’epoca in cui ha vissuto.

Pianificare il percorso partendo da un hotel Firenze centro 4 Stelle, aiuterà a vedere tutte queste meraviglie senza dover prendere taxi o bus e renderà il soggiorno più rilassante. Questi hotel sono molto confortevoli, tutti con connessione Wi-Fi gratuita, camere con TV, servizi, frigobar, cartine della città e tante altre comodità esclusive. Gli alberghi in Firenze centro inoltre sono un buon punto di riferimento per ottenere preziosi consigli su come visitare al meglio la città.